Gran Premio Nuvolari: Vesco concede il bis

aaHanno vinto Andrea Vesco e Andrea Guerini: dopo una rabbiosa rimonta nell’ultima giornata, dopo un bel testa a testa con Fabio Salvinelli alla sua migliore prestazione da quando è in Alfa Romeo. L’ultimo Gran Premio Nuvolari, quello che gli organizzatori hanno ribattezzato come il campionato del mondo della regolarità si è risolto nelle ultime tre prove cronometrate dove Vesco ha scavato la differenza necessaria a superare Salvinelli. Terzo gradino del podio per Gigi Fortin davanti a Fontanella e Moceri. L’argentino Tonconogy ha preceduto in terra mantovana il pilota di casa Mozzi che sulla macchina che ha consentito a Scalise di vincere una Mille Miglia e arrivare terzo l’anno prima ha chiuso al settimo posto lontano dal podio davanti a Giuliano Canè, Mario Passanante e Fabio Loperfido.
Il Gran Premio Nuvolari 2013 organizzato da Mantova Corse è andato in archivio come una delle gare agonisticamente più belle e combattute che si è risolta sul filo delle penalità senza che gli scarti abbiano in alcun modo determinato la classifica, dal momento che i primi due hanno scartato nel corso dei tre giorni 37 penalità a testa. Meno «fortunato» sugli scarti è stato Moceri (35 penalità) mentre tra i primi hanno scartato 55 Fortin, 71 Fontanella, 57 Tonconogy, 61 Mozzi e 70 Canè.
dddDopo tre giorni di gara Vesco si è così confermato il re del Nuvolari: senza tener conto degli scarti, con 70 prove valide su 75 il bresciano con la sua Fiat Balilla ha girato a 3,21 mentre Salvinelli e Moceri hanno chiuso a 3,64. Tutti gli altri, invece, hanno girato oltre la soglia del 4 con Fortin a 4,1, quindi Fontanella a 4,49, Mozzi e Canè a 4,57 e Tonconogy a 4,66. Non è stato invece fortunato l’altro alfiere dell’Alfa Romeo Alessandro Gamberini che si è arreso all’ennesimo guasto della sua 1750 che come alla Summer Marathon si è rotta prima della fine della prima tappa.
Tra le donne il successo è andato a Lucia Fanti e Alessandra Murru del Classic Team Eberhard che, considerando anche le prove scartate (oltre 100 penalità) hanno chiuso a 7,8 di media.

Per questo evento, in via sperimentale, i commenti tornano LIBERI …

13 thoughts on “Gran Premio Nuvolari: Vesco concede il bis

  1. …..si ragazzi….ma nelle stanze dei cronometristi è successo il finimondo alla fine delle tappe….concorrenti top con le bave alla bocca,in preda a crisi!!! e di conseguenza ricorsi accettati…..Ma lei non sa chi sono io e cosa ho vinto!!!!! sempre la solita storia….

  2. x Ice.
    Io ero in quelle stanze (non so lei altrimenti ci saremmo incontrati) e non sono mai entrati concorrenti. Come previsto dal regolamento tramite l’addetto relazioni concorrenti sono stati raccolte alcune segnalazioni e richieste di verifiche. Il caso più eclatante ad esempio è stato quello di alcuni concorrenti che sono stati ostacolati da un camper che si era fermato in prossimità del pressostato… o quelli che sono stati danneggiati da un ambulanza intervenuta per un incidente, tutti hanno avuto riconosciuta la media come previsto dal regolamento.

  3. Come direbbe il vecchio Guido Schittone…voto 0 all’Alfa Romeo ufficiale per non essere riusciti ad evitare il ritiro all’Alfa Romeo 1750 6C ad un Nuvolari….voto 9 a Gamberini per la costanza, la dedizione e l’attaccamento alla maglia (tuta…)

  4. 67 prove 70 prove scarti

    1 vesco 2,81 (188) 3,21 (225) 16 11 10
    2 salvinelli 3,25 (218) 3,64 (255) 14 14 9
    3 moceri 3,28 (220) 3,64 (255) 14 10 11
    4 fortin 3,46 (232) 4,10 (287) 16 29 10
    5 fontanella 3,63 (243) 4,49 (314) 14 39 18
    6 cane´ 3,73 (250) 4,57 (320) 13 41 16
    7 mozzi 3,87 (259) 4,57 (320) 36 13 12
    passanante 3,87 (259) 4,29 (300) 14 15 12
    9 tonconogy 4,01 (269) 4,64 (325) 34 12 10
    10 lenzi 4,18 (280) 300 16 8

  5. Ice ma che ca….o scrivi se confermi quello che hai scritto sei solo un povero idiota bugiardo e falso, meriti solo una pena come 20 anni di diarrea perchè sei proprio stronzo……………………

  6. In effetti Gamberini meriterebbe di piú. Se é vero ( ma ci credo poco) che l’Alfa con il lancio della 4C vuol tornare al proprio prestigio, dovrebbe avere piú attenzione alle auto che hanno fatto la sua storia e al mondo delle auto d’epoca, come fanno le marche tedesche o la Volvo. Bravissima Lucia Fanti che con modestia dà la paga a tanti maschietti, anche ad alcuni frequentatori della Direzione gara.
    Mauro Galavotti

  7. Pingback: Gran Premio Nuvolari | Una passione ...

  8. Che ci sia gente che provi ad ottenere qualche vantaggio proponendo contestazioni amene è notorio, ma se in direzione di gara non vengono accolte non ci sono problemi. MI hanno riferito di qualcuno che avrebbe avvistato un pressostato “aggirarsi” in una stradina laterale in prossimità di quella ove era posto il rilevamento di fine pc e che abbia “pagato” avendo perso tempo “nel dubbio”. Si diceva pure che il loro reclamo sarebbe stato accolto con l’attribuzione della media! Devo andare ancora a controllare, ma se così fosse dovrei rammaricarmi. Premesso che a me non toglierebbe niente avendo disputato una gara tanto mediocre quanto sfortunata, aggiungo che se nel RoadBook non vi sono errori nella descrizione della zona di rilevamento, tutto quello che è al di fuori non costituisce ragione da giustificare errori di sorta. Acclarato che dal cartello giallo si vedeva quello rosso e che appunto un rilevamento è segnalato da un cartello giallo e poi da uno rosso, verificato che chi ha sbagliato ha riferito solo della presenza di un pressostato non c’era assolutamente la possibilità che sorgessero dubbi. Che ci si provi a turlupinare il DG è squallido ma non stupisce,il rammarico insorgerebbe se il “reclamo” dovesse esser stato accolto. Appena avrò tempo controllerò il RB non ricordando a mente il n° della pc. NULLA DI NUOVO SOTTO IL SOLE!

  9. A me il Nuvolari è piaciuto: eccepisco solo una cosa, i tempi non devono essere buttati fuori a caso altrimenti succedono cose strane per le correzioni. Ho visto troppi 300 uscire e poi trovare i tempi corretti…poi, ultima cosa, e mi allaccio al tema di Romeo, vero, Gamberini meriterebbe di più se non altro per la pazienza che sta portando. Quest’anno quella macchina ha fatto più strada sul carro attrezzi che sulla gara

  10. Di questo Nuvolari mi resterà: la gioia di un doppio giro a Imola (anche se farlo contromano è una bestemmia), due bellissime cene in compagnia di tanti amici, alcune strade molto belle, le due miss sul palco. Ah si….anche la certezza che quelli che si professano supercampioni non vincono mai…anche con le supermacchine sulle strade di casa

  11. Devo spezzare una lancia a favore dell’Alfa Romeo che paga lo scotto di non voler adattare le macchine da competizione del museo all’impiego in gare di regolarità modificandone l’originalità.
    Teniamo presente che la 1750 compressore del 1930 è nata per le competizioni di velocità in circuito e non per i congeniti tentennamenti di andatura davanti ad un pressostato.
    Ricordo che la stessa Alfa Romeo ebbe a difendersi per questa situazione da critiche mossegli in occasione di una Mille Miglia.
    Sotto questo profilo, effettivamente molte anteguerra che partecipano ai grandi eventi sono dotate di cambi sincronizzati (vedasi BMW 328 con cambio Volvo), ventole supplementari, pompe dell’acqua elettriche esterne al circuito di raffreddamento, pompe della benzina elettriche, servo sterzi elettrici, circuiti dei freni idraulici in luogo degli originali meccanici, impianti elettrici a 6 Volt trasformati nei più affidabili a 12 Volt, e così via ….
    Può darsi che il prezzo pagato in termini di immagine dalle mitiche Alfa, spesso in panne per un impiego incongruo rispetto alla loro struttura d’origine, faccia riflettere i responsabili del museo circa l’opportunità di apportare qualche piccola modifica antiscorbuticità, senza per questo snaturare l’originalità del mezzo, al fine di evitare ulteriori debacle.

  12. Non sarebbe una brutta cosa mettere una regola che obblighi a controllare per davvero le macchine dei primi dieci in classifica…ci sono auto che di originale hanno solo i documenti senza nulla togliere al merito di chi le porta in gara sui tubi…

  13. Se, come si dice nell’ambiente, il Gran Premio Nuvolari è il campionato del mondo della regolarità, devo fare i miei complimenti alla campionessa mondiale 2013 LUCIA FANTI.

Lascia il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...