Città della Pace: Margiotta su Zanasi

cdpNino Margiotta su Volvo ha vinto la Coppa Città della Pace dopo un lungo duello con Massimo Zanasi che al volante di una A112 ha reso dura la vita al carabiniere siciliano.
Terzo gradino del podio per Giuliano Canè, con la sua Lancia Aprilia primo al traguardo con le auto anteguerra: fuori dai primi tre hanno chiuso Maurizio Aiolfi su Osca 1500, Edoardo Bellini su A112 e Andrea Vesco su Fiat 508 Balilla. Settimo, e primo per la Top Car, Luca Patron su MG L.
La gara trentina, che vedeva al via tantissimi top driver, ha visto molti ottenere medie di assoluto rilievo: il vincitore ha chiuso a 2,38 mentre Zanasi si è fermato a 2,72. Canè, terzo, ha ottenuto un 3,09 complessivo con Aiolfi a 3,31 e Bellini a 3,40 insieme a Vesco. Notevole la prestazione “in rosa” di Lucia Fanti che ha terminato la sua gara a 4,12 di media.

Annunci

39 thoughts on “Città della Pace: Margiotta su Zanasi

  1. Ma il fenomeno dei fenomeni idolatrato dal noto forum degli incompetenti come di e ‘ piazzato?
    Poca roba o tanta?!?
    Nessuna cronaca in diretta stavolta. Peccato.
    Ma forse è stata colpa di quei 15-20 top che sono meglio di lui.
    Ma stanno zitti. Non pontificano.

  2. Beh direi che Mozzi ha fatto la sua onesta gara….mi pare appena sotto il 4 che alla fine è il suo livello. Da questa gara secondo me i dati più significativi sono: Bellini ormai competitivo con quasi tutti, Patron dopo la super Winter si è confermato, Margiotta bene sulla Volvo ma non bene come come con la A112, Zanasi ormai costante con i migliori. Super Fanti a parte, direi che tra i rimandati si può mettere Fontanella, Bilanceri e Gamberini meno bene del solito…

  3. Concordo con Sebastiano, ma credo che sia giusto sottolineare la prestazione dei Bellini, che li pone tra gli equipaggi più forti in assoluto della specialità, con il vantaggio dell’età giovanissima.
    Patron si propone come probabile protagonista della stagione, soprattutto per la Top Car. La Lucia Fanti è una top driver a tutti gli effetti, complimenti !!
    Appaiono per il momento un po’ appannati alcuni dei migliori di Franciacorta Motori: soprattutto Aliverti e Spagnoli non sono ancora ai livelli del 2014, mentre Belometti ha accettato di fare un grosso compromesso sull’auto (niente più anteguerra…).
    Zanasi è chiaramente un altro pretendente al campionato italiano, ma anche l’immortale Canè è sempre lì.
    La Volvo di Margiotta è probabilmente un’auto molto complicata e occorre apprezzare i risultati che comunque ottiene.
    Il grande critico di Mozzi non appare in classifica… spero che non abbia deciso volontariamente di non consegnare la tabella dei tempi.

  4. Mozzi e arrivato diciannovesimo vedi classifica…Ha girato con una 4 e qualcosa di media.
    Cmq al di la questo e ora di finirla di criticare Mozzi per la 1000 miglia. IO non lo conosco neppure , ma mi da fastidio che la gente continui a criticarlo per quello che ha combinato. ha combinato una grande cazzata alla 1000 miglia storia che tutti sappiamo e condivido che non ha vinto meritatamente la MM. Però ora basta continuare a giudicarlo per quello che e’ successo alla MM. A nessuno di voi che lo continua a criticare ; non avete mai combinato nessuna cazzata nella vostra vita ?!!??

  5. Ma scusate, occorre apprezzare i risultati che “comunque” ottiene Margiotta con la Volvo, ovvero il 2,38 di media su 58 rilevamenti e senza scarti? forse con A112 gira ad 1 centesimo di media? in effetti è da un pezzo che non lo vedo in giro per l’Italia con la sua cara Autobianchi e per questo non ho fatto caso a questo suo “peggioramento” nelle prestazioni!

  6. …Danilo, Danilo….prima di sparare cavolate controlla sul noto foro chi sono gli incompetenti, basta leggere i frequentatori, in media 140/160 al giorno e rispondono al nome diAiolfi, Fanti, Cane’ Leva, etc. , c’e’ persino il tuoomonimo Danilo Scarcella oh, dimenticavo,Roberto Ricci…..ti bastano, a proposito , firmarsi no???? Carlo Fedeli

  7. Eh Danilo, magari avessi avuto ragione, invece l’omelia c’è stata, colpa della neve che non c’era (non ha nevicato, governo ladro!) e degli altri che han provato quando non si poteva ma vabbeh, guardiamo avanti e troopppa tanta roba! in stile neonato sul seggiolone col sonaglietto! basta dargli spazio, ha ragione Tazio, è stata una bella gara ed è questo che conta alla fine

  8. “… è stata una bella gara ed è questo che conta alla fine”.
    Sicuramente tutti stressati da prove veramente impegnative come:
    180m in 50sec. (media 13 Km.ora)
    60m. in 9”sec. (media 24)
    320m. in 54” (media21) qui c’erano 8 tornanti però
    60m. in 11” (media 19.6) … forse tornanti anche qui.
    Una manifestazione che ha messo a dura prova uomini e mezzi!!!!!!!!

  9. ….se son tirate son pericolose, se son lente son noiose, a farle nei piazzali si potrebbero fare in triciclo, e che due maroni!….aspetto di vedere le foto di qualcuno che le faccia davvero in triciclo e poi vediamo i risultati

  10. A parte il fatto che io non mi lamento, mi limito a constatare che chi fa “regolarità” all’italiana, sarà anche “preciso”, ma sicuramente non è capace di guidare. Lo dimostrano tutte le TDT di tutte le manifestazioni a “pressostati”. Pochi cent. di penaltà ma andando piano…piano…piano. In pratica un club di “fermi” o di “paracarri” come si definivano tanti anni fa nei rallies i meno veloci.

  11. Questo Luca dimostra di non capire veramente una minchia ne’ di regolarita’ ne’ di auto in generale. Come quel tale Fedeli che ha confuso e citato nomi di veri campioni che nulla hanno a che vedere con commentatori da bar, quali lui e’, poco dotati di conoscenza specifica dei vari settori gare auto.

  12. la differenza che noi non critichiamo , quelli che credono di saper guidare e che fanno altro tipo di attività ricreative… forse perche non sapendo andare sui tubi…
    poi quelli che vanno bene sui tubi mi sembra che quendo si cimentano su altro vanno forte… non vedo il contrario….

  13. Luca mi sa che te di gare “all’italiana” non devi averne fatte poi tante, si capisce da quello che scrivi e dici; ma poi, se la cosa non ti piace, che ci stai a fare qui?

  14. sembra che mozzi alla 1000 sarà con Om del 27 ….. se e’ vero , rosicate ancora un po dai…..
    non è il + bravo ma il protagonista e’ sempre lui , con gioia degli anonimi ahahahahhhahhaaahh

  15. …per l’anonimo Danilo, ho espresso educatamente il mio parere, perchè sfotti e cerchi di fare dello spirito di bassa lega??Io tubi sono una schiappa,lo so , ma tra le gare fatte ho 2 Nuvolari,2 WM, 4 Favera,Elba graffiti, Coppa dei Fiori,Jean Behra 2014, Neige et Glaces 2015, più garine e garettein Francia ed in Italia…e tu???

  16. …dimenticavo , Danilo, comodo fare lo sborone dietro l’anonimato…sei solo un povero vigliacchetto, pazienza, come diceva un tal scrittor di romanzetti, se uno il coraggio non cel’ha, non se lo può dare

  17. Il problema è, caro Oldtimer, che io conosco la regolarità degli anni ’60 e ’70 dove c’era anche da guidare. Oggi mi piace vedere come si è trasformata in una giochino di precisione per “paracarri” della guida, basta vedere le TDT. Sono una spasso. Ma davvero usate delle automobili per rispettare quei tempi? Di sicuro non le rovinate.

  18. credo che tutte queste critiche , commenti , commenti da bar , reclami stiamo solo rovinando questo bellissimo sport. 15/20 anni fa quando si correva ancora con i cronometri a mano e le medi vero erano piu alte ma era tutto piu bello. Nienti reclami e lamentele. Da quando in questo sport sono entrate le mini , A112 e compagnia bella hanno solo e stanno rovinando questo sport

  19. …non credo sia questione di macchine, ma di mentalità, bisogna essere un Top o sei un nessuno, e per essere un Top tutto è permesso….bisognerebbe fare come in Francia , niente reclami, niente proteste, niente scuse…sont faits de la course…Carlo Fedeli

  20. Oldtimer sei un grande. Vedo che conosci perfettamente il personaggio.
    Veritas, per quel che bofonchia, gli somiglia molto….
    Ma che vuoi fare fratello, le taroccherie di auto e di bonus sono il tema preferito dai 4 incompetenti che credono agli illusionismi.
    Attendiamo altri insulti dal boccalone? O forse riuscirà ad avere più senso critico e spessore intellettuale?
    Mah
    Passo e chiudo. Devo andare a fare una decina di traversi. Dopo tutto è’ un gioco….

  21. Ahh Luca, vero. Negli anni 60-70 quando la regolarita’ si faceva con le bighe, che tempi.
    Oggi chiedi a Veritas. Lui ha il brevetto per vincere, bonus compresi.

  22. Veritas ha detto una cosa giusta. L’unico il vero, il grande, ma cosa dico grande, l’eccellenza, la pura essenza della regolarità, il guru, il predicatore di tutti i tempi è solo lui, il protagonista, il Vate(.)!
    Ascoltiamo tutti insieme le sue omelie. È’ più forte di lui. Nun ce la fa. Persino durante le gare!!!

  23. Ha ragione bepi “quelli che credono di saper guidare e che fanno altro tipo di attività ricreative… forse perche non sapendo andare sui tubi…
    poi quelli che vanno bene sui tubi mi sembra che quendo si cimentano su altro vanno forte” ma ci sono anche le eccezioni, non mi sembra che Zanchi, vincitore del Montecarlo, sia esperto di tubi, ma quante gare a tubi vale un Montecarlo? Il bello della festa però è che se non ci fossero quelli scarsi e mediocri che voi tanto disprezzate, ma che contribuiscono alle spese, col cavolo che potreste fare le vostre gare e portarvi a casa le coppette di latta che vi danno l’orgasmo. Anche voi grandi tubaroli dovreste darvi ad altre attività ricreative. come sfidare il nipotino a pestare tubi, voi con le vostre supe auto e lui col triciclo, tanto la velocità è la stessa…scommetto che sareste capaci di chiedere una verifica tempi…

  24. siiiiiiiiiiiiii, iniziare la mattina con i commenti, le perle di saggezza eh e non di altro ;), è tropppa, tannnntttaaa robbbaaaaaa!!! certo, oggi non sappiamo guidare, e dovremmo tornare ai bei cipolloni del nonno di una volta, come no, per essere tutti misurati da orologi dei cronometristi che sono precisi al millesimo! come sempre le discussioni da bar sono esilaranti, specie se non ci si perde tempo prendendovi parte; buona giornata a tutti

  25. Mediamente mi limito a leggere, ma oggi proprio non resisto:
    Per Tazio: è vero che Mozzi ha fatto una cazzata (come dici tu) alla 1000miglia, ma il problema è la sua umiltà che non esiste. Continuare a dare la colpa a tutto, tranne che a se stesso, non aiuta a ricreare un alone di simpatia; se alla 1000miglia avesse detto che ha vinto il coefficiente, nessuno avrebbe avuto quella reazione, invece si è paragonato a Tazio Nuvolari…
    Per Luca, solo 1 domanda: spari sentenze, ma partecipi alle gare? E’ facile sentenziare guardando una TDT comodo alla scrivania…e cmq nessuno qui si definisce un grande pilota di rally (o meglio, quasi nessuno…)
    Per Veritas: Il protagonista è sempre Mozzi, ma essere protagonista delle conversazioni che hanno per oggetto quanto sia borioso, non so quanto possa essere piacevole… (io mi darei al golf…)

    Ps. L’unico commento VERO e SENTITO che voglio però fare è a Margiotta che con qualunque auto e, mi sbilancio, potrebbe essere in grado di fare gli stessi risultati anche con triciclo o carriola, riesce a fare dei tempi mostruosi rimanendo umile (lui è un signore!)
    E mi unisco ai complimenti a quei giovani “mostriciattoli” della regolarità, i Bellini, che ci smerigliano le fiancate 🙂 a suon di tempi da super TOP… bravi bravi bravi!!!

    Cristina Biagi

  26. “Ahh Luca, vero. Negli anni 60-70 quando la regolarita’ si faceva con le bighe, che tempi.”

    Caro Danilo, bighe?? Da qualche parte ha delle TDT di qualche gara di quei tempi. Saranno state bighe ma erano ben più veloci delle auto che usate oggi come fossero tricicli a pedali!

  27. Perdindirindina, non avevate più voglia di discutere?!?! Ho perso una buona occasione per stare zitta 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀

  28. Cristina Biagi n. 1 !!
    Centrato in pieno il pieno il problema.
    È’ l’esercizio costante della vanità e gli autoincensamenti al limite del comico che danno fastidio.
    La figuraccia alla 1000 Miglia poi è’ ormai di dominio pubblico ed indelebile.
    Più umilta e meno chiacchiere, sarebbe così semplice…
    Solo i suoi 4 gatti seguaci del blog ancora credono agli illusionismi e alle omelie.
    Scarsi.
    Ma va bene così. Dopo tutto è un gioco, un passatempo…

  29. Non riesco a capire perché si discute di due tipi di sport completamente differenti.
    Abbiamo piloti a cui piace andare forte magari con tanta neve e autisti: come me; che preferiscono non esagerare con la velocita;anche per non rovinare la macchina e non sbatterla. Se consideriamo che si chiamano Sport anche la pesca e le bocce non vedo perché si debba criticare quello che agli altri piace fare. MASSIMO BILANCIERI

  30. Come sempre Massimo Bilanceri, che è sicuramente uno bravo e non deve dimostrare niente a nessuno, ci ha azzeccato. Trovo che ci sia un po’ troppa animosità, per quello che in fondo è solo un gioco. Ma giustamente come dice un mio amico, bravo regolarista, c’è brutto tempo, i cantieri sono chiusi, dovranno pur passarsi il tempo in qualche modo…;-)

  31. L’animosità non la crea il “gioco” ma “l’uomo” e ciascuno si porta dietro la sua storia che alla prima occasione manifesta, vero è che “vox populi vox dei”.
    .

Lascia il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...